CategoriesTips & Tricks

CAPELLI CON FORFORA

È risaputo che molte persone hanno avuto la forfora almeno una volta nella vita. In questo articolo ci occuperemo di capire le cause della presenza della forfora sul cuoio capelluto, soprattutto come affrontare il problema e gestirlo al meglio. Vi spiegheremo anche come riconoscere la forfora e prevenirla.

Cos’è la forfora? Come riconoscerla

La forfora è piuttosto riconoscibile in quanto viene associata solitamente alle squame che si presentano sul cuoio capelluto. Queste squame, nello specifico, sembrano delle scagliette di pelle di colore bianche o gialle. Si tratta di cellule morte che fisiologicamente si rigenerano ma in forma più rapida del solito. Queste cellule di pelle in eccesso si accumulano sulla superficie del cuoio capelluto dando origine alla forfora visibile.

La causa principale della forfora

La principale causa della forfora è imputabile ad un fungo, conosciuto come la Malassezia furfur, o Pityrosporum. Questo fungo si sviluppa sulla superficie del cuoio capelluto e in genere non crea problemi gravi. Ciò che va a causare la forfora è proprio l’alterazione del microbioma (un ecosistema di microorganismi che non sono visibili a occhio nudo) da parte di questo fungo. Questo microbioma costituisce la parte integrante della superficie della pelle e quindi anche del cuoio capelluto. Se l’equilibrio di questo microbioma del cuoio capelluto viene modificato, e alterato, si possono manifestare problematiche come forfora associata anche a prurito.

La forfora sul cuoio capelluto

Le altre cause della forfora

La comparsa della forfora può dipendere da altre cause secondarie come:

  • Genetica e cambiamenti ormonali.
  •  Alimentazione scorretta.
  • Stress.
  • Lavaggi troppo frequenti e con prodotti non adatti alle caratteristiche del proprio cuoio capelluto.

I sintomi della forfora

I sintomi della forfora, oltre alla presenza di scagliette di pelle bianche e gialle visibili sul cuoio capelluto sono anche prurito, cute sensibile e irritazione cutanea. Nel caso di capelli secchi con forfora secca, la forfora si presenterà con squamette disidratate, fini e grigiastre. Queste squamette grigiastre, in alcuni casi possono presentarsi anche accompagnate da prurito e senza irritazione cutanea.

Rimedi contro la forfora

È possibile trattare il problema forfora con alcuni accorgimenti specifici:

  • Utilizzando prodotti adeguati a partire dallo shampoo che deve essere adatto alle esigenze specifiche: quello per forfora secca e quello per forfora grassa. Sul mercato esistono diversi prodotti adatti ad ogni esigenza.
  • Evitando lavaggi troppo energici ed eccessivi.
  • Limitando lo stress e curando l’alimentazione.
  • Un paio di volte a settimana dovrebbe essere previsto un leggero scrub del cuoio capelluto che aiuti la cute ad eliminare le cellule morte.
  • Evitando soprattutto di grattarsi per non peggiorare la situazione.
  • Sui capelli afro il Sapone Nero è adatto per evitare la forfora causata da una cute secca

Seguiteci su > FACEBOOK

Seguiteci su > INSTAGRAM

Unitevi al nostro > GRUPPO

LEGGI ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *